Knowledge Management: che cos’e?

Knowledge Management: che cos’e?

  • Data:
  • News

Non esiste un'unica e conclusiva definizione di knowledge management (in sigla KM). Il concetto fa riferimento alla gestione e alla condivisione della conoscenza e viene portato avanti fin dall’antichità con lo sviluppo di biblioteche e strumenti di comunicazione. 

Nei tempi più recenti della rivoluzione digitale, l'insieme di strategie e metodi per identificare, raccogliere, sviluppare, conservare e rendere accessibile la conoscenza delle persone che fanno parte di una organizzazione assume la connotazione attuale e prende il nome di knowledge management, o gestione della conoscenza organizzativa, avvalendosi degli strumenti forniti dalla tecnologia. 

La conoscenza rappresenta il bene più prezioso di qualunque Azienda, perché la possibilità di stare con profitto sul mercato e di differenziarsi dalla concorrenza oggi dipende soprattutto dalle capacità e dall’esperienza delle persone di cui dispone e dalle modalità con cui ogni ufficio dell’azienda stessa affronta e risolve i problemi.

Gestire la Conoscenza deve consentire all’Azienda di

• Reagire efficacemente ai rapidi cambiamenti organizzativi del mercato 

• Utilizzare le informazioni e le competenze giuste nei processi di decision making 

• Non ripetere gli stessi errori e non reinventare le stesse soluzioni agli stessi problemi 

• Creare nuova conoscenza e trasmettere alle persone la conoscenza che l’azienda

già possiede

• Agevolare lo sviluppo delle competenze delle risorse umane

• Aumentare la soddisfazione dei dipendenti, che lavorano in un ambiente più stimolante respirando un clima di relazione e condivisione.

 

Fonte: https://www.itconsult.it/knowledge-box/articoli/Articoli/Breve%20introduzione%20al%20Knowledge%20Management.pdf