Ricompense, riconoscimenti e incentivi

Ricompense, riconoscimenti e incentivi

  • Data:
  • News

Si sente spesso parlare di “capitale umano”, inteso come il vero motore che alimenta e garantisce il successo a livello aziendale. Ma troppo spesso le aziende considerano le risorse umane un costo, e non un investimento in grado di procurare loro dei feedback elevati.

Le organizzazioni che considerano il personale un investimento, e legano le ricompense ai risultati, migliorano spesso la performance economica. 

La retribuzione base è in grado di aiutare l’azienda ad acquisire delle capacità, che migliorano il bagaglio di competenze a disposizione e la capacità dell’azienda di produrre beni e servizi.

 

 

·      Le ricompense basate sulle capacità e sulle competenze sono piuttosto “personalizzate”. Nel panorama di business attuale è possibile reperire strumenti in grado di misurare efficacemente le capacità e le competenze dei collaboratori. I sistemi di gestione del personale basati sulle competenze sono un metodo piuttosto diffuso di rilevazione dei risultati.

·      I riconoscimenti integrano e consolidano il processo di performance management, e rappresentano un mezzo efficace per dimostrare ai collaboratori che l’organizzazione ne apprezza lo sforzo e il contributo. Possono essere formali, come il premio attribuito al venditore che ha raggiunto il record di fatturato, o informali, come il bonus, attribuito in seguito alla performance. 

·      Gli incentivi, diversamente dai riconoscimenti, servono per motivare le persone ad adottare un determinato comportamento che sia coerente con il perseguimento degli obiettivi e dei traguardi che premono all’azienda.

L’utilizzo strategico della retribuzione aiuta a rafforzare efficacemente l’organizzazione. Tuttavia è essenziale comprendere e distinguere i diversi tipi di ricompensa, sapere come e quando utilizzarli e qual è il loro impatto sull’atteggiamento delle persone, dei team e dei gruppi. Diversi tipi di riconoscimento producono risultati differenti.