UNA NUOVA FIGURA AZIENDALE: LO SMART LEADER

UNA NUOVA FIGURA AZIENDALE: LO SMART LEADER

  • Data:
  • News

Avete mai sentito parlare di “SMART LEADERSHIP”? La maggior adozione dello smart working, in modo particolare durante l’emergenza da Covid-19, ha portato e sta portando ad un’evoluzione delle figure professionali che lavorano in azienda, tra cui proprio quella dello smart leader.

Per capire di cosa si tratta, è bene definire il termine “leadership”, ovvero la capacità di porsi come guida attrattiva di un team verso uno scopo condiviso. Il “leader”, quindi, è colui che motiva e conduce i membri di un gruppo verso il raggiungimento di un obiettivo comune.

L’espressione “smart leadership” comprende la definizione precedente, ma ad essa si aggiunge una nuova prospettiva: un leader si definisce “smart” quando opera all’interno di un contesto innovativo, dove spazio e tempo risultano meno definiti e più flessibili e dove ognuno lavora direttamente da casa propria.

Considerando gli ostacoli che si possono incontrare nell’adozione dello smart working, ad esempio maggior confusione, difficile organizzazione, riduzione del senso di appartenenza e, in alcuni casi, anche smarrimento, la figura dello smart leader diventa necessaria, proprio perché i team fondano la buona riuscita di un progetto su una fitta e continua rete di scambi tra i membri.

Pertanto, quali sono le caratteristiche di uno smart leader? Uno smart leader efficace dovrebbe:

  • saper ascoltare gli altri e assumere un atteggiamento di apertura;
  • gestire in modo chiaro e definito le attività del team;
  • motivare le persone, cercando di mantenere un adeguato livello di coinvolgimento;
  • creare un sistema di lavoro basato sulle deleghe per favorire la partecipazione di tutti i membri del team e per creare relazioni di fiducia verso gli altri, anziché di controllo;
  • concentrarsi sul risultato piuttosto che sui singoli compiti;
  • programmare periodiche riunioni per favorire momenti di confronto e scambio di opinioni e idee;
  • testare in prima persona i nuovi strumenti digitali, fornendo supporto a chi lo necessita;
  • organizzare eventuali corsi di formazione affinché i membri del team si sentano a proprio agio nell’implementazione di questa nuova modalità e possano sviluppare competenze spendibili sul campo.

L’obiettivo della smart leadership è fare in modo che si possa costruire un ambiente fondato sulla collaborazione, sulla condivisione e sulla comunicazione, seppur a distanza.

Nell’attuale periodo storico e culturale che stiamo vivendo e nella società contemporanea, che appare veloce, imprevedibile e complessa, la smart leadership può costituire un valido modello di gestione del team a distanza.

Per approfondire il tema, vi invitiamo a partecipare al nostro webinar dal titolo “Leading virtual team: nuovi modi per motivare e gestire le persone” che si terrà il giorno venerdì 18 settembre dalle ore 16:00 alle ore 17:30. Basta fare click al seguente link per avere tutte le informazioni dettagliate e iscriversi all’incontro: https://www.esintegrator.com/news-webinar-leading-virtual-teams-nuovi-modi-per-motivare-e-gestire-le-persone

Vi aspettiamo!